La Estación del Norte

La Stazione del Nord di Valencia è quasi certamente la più bella di Spagna e una delle più belle d’Europa. Il suo progetto, realizzato dall’architetto Demetrio Ribes Marco, è del 1906 e la costruzione, nello stile molto attuale all’epoca (il Modernista Secessionista Viennese), avvenne tra il 1909 e il 1917.
I molti viaggiatori che giornalmente la frequentano per entrare o uscire dalla città forse ormai non la guardano più con occhi incantati ogni giorno, ma chi la vede per la prima volta non può che ammirare questo bellissimo edificio, con i suoi esterni riccamente decorati e gli interni eleganti.

La sua pianta ha una forma di U, come d’altronde quella di molte altre stazioni terminali, ma quello che contraddistingue questa stazione dalle altre è certamente la bellissima facciata caratterizzata da due torrette più alte alle estremità e da una più bassa posta nel centro, nella quale trova posto un bellissimo orologio.




Le molte decorazioni che si possono vedere sulla facciata hanno un significato profondo e raccontano la storia di Valencia. Le stelle rosse a 5 punte sono il simbolo della Compañía de Ferrocarriles del Norte de España, la compagnia ferroviaria che costruí la stazione. L’aquila posta sopra alla sfera, che identifica il mondo, rappresenta l’immagine di velocità che la compagnia ferroviaria voleva dare ai suoi treni.
Sempre sulla facciata possiamo vedere lo scudo valenciano adornato da arance e fiori, un chiaro riferimento a uno dei frutti simbolo di Valencia e della Comunità Valenciana, importante fonte economica della zona.
Ai lati del portone di accesso principale, invece, è possibile vedere i due bellissimi mosaici, opera del pittore Mongrel, conosciuti con il nome di “Custode di giorno” e “Custode di notte”.

IMG_2182

La biglietteria, che si incontra appena varcato il portone della facciata principale, è rivestita di legno e ceramica e sia la parte alta delle pareti che il soffitto sono abbellite da preziosi mosaici. Sulla destra si trova una saletta, la cantina, ricca di mosaici di ceramica realizzati dal pittore valenciano Gregorio Muñoz Dueñas.

IMG_2186 IMG_2187 IMG_2188 IMG_2192

L’area dei binari è coperta da una grande volta di ferro e vetro, le cui finestre si azionano meccanicamente per assicurare la quantità giusta di luce e aria all’interno della stazione.

IMG_2193

Per preservare questo edificio storico di inestimabile valore artistico, il 12 luglio del 1983 venne dichiarato Monumento Storico Artistico Nazionale.




Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *