Il clima a Valencia

Valencia, capitale della Comunidad Valenciana, gode di un meraviglioso clima mediterraneo durante tutto l’anno, dovuto alla sua posizione geografica strategica. Si affaccia sul Mar Mediterraneo e sul golfo a cui da il nome, il Golfo di Valencia e si trova alla stessa latitudine di Cosenza, in Calabria.

Il periodo migliore per visitare Valencia è certamente da aprile a ottobre, mesi in cui le temperature si alzano e raggiungono quasi sempre almeno i 25 gradi, le ore di luce sono molte e le giornate piovose praticamente inesistenti.

I mesi più caldi sono luglio e agosto, quando le temperature medie superano i 30°. Nonostante le alte temperature, raramente il caldo è afoso e opprimente, questo grazie alla costante brezza che soffia quasi ogni giorno, dovuta ovviamente alla vicinanza al mare.




L’autunno è il periodo più piovoso dell’anno e non è raro che si verifichino temporali della durata di qualche ora e di forte intensità.

Durante l’inverno, invece, la temperatura media si attesta intorno 12-13°, garantendo un clima mite, che raramente scende sotto gli 8-9°.

Già dall’inizio della primavera è facile accorgersi che qui a Valencia le giornate sono molto lunghe.

Infatti, nonostante si trovi nel fuso orario di Greenwich, la Spagna dal 1942 adotta lo stesso fuso orario dell’Europa Continentale, quello dell’Italia per intenderci. Il motivo? Durante la seconda guerra mondiale, il dittatore Franco decise di adottare lo stesso fuso di Germania e Italia, come segno di amicizia nei confronti di Mussolini e Hitler. Pertanto, non stupitevi se qui le giornate sembrano più “lunghe”, non si tratta di magia ma solo di un’anomalia del fuso orario spagnolo, che persiste da oltre settant’anni.




Questa caratteristica unita all’alta percentuale di giornate soleggiate e calde, rende senz’altro Valencia un’ottima meta dove trascorrere una vacanza, soprattutto in primavera-estate, da aprile a ottobre.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *