Casa Museo Benlliure di Valencia

Continuo la mia visita ai musei e ai monumenti di Valencia e la mia tappa di oggi è la Casa Museo Benlliure, che si trova in Calle de la Blanquerias, proprio sulla sponda del Parque Túria e a due passi dal barrio del Carmen, il più antico di Valencia.

Come dice anche il suo nome, si tratta della casa della famiglia Benlliure, oggi anche museo, una delle famiglie di artisti valenciani con più prestigio a livello internazionale, di cui i più famosi esponenti sono senz’altro José Benlliure Gil, nato nel 1855 e morto nel 1937, uno dei pittori valenciani più importanti del XIX secolo, suo figlio Peppino Benlliure Ortiz, nato 1884 e morto poco più che trentenne nel 1916 e il fratello di José, lo scultore Mariano Benlliure Gil, nato nel 1862 e morto nel 1947. Fu certamente il padre di José e Mariano, Juan Antonio Benlliure Tomás a infondere la vocazione artistica alla famiglia, dato che era anch’egli pittore e amante delle arti in genere. Bisogna ricordare anche altri due fratelli di José, Blas Benlliure Gil e Juan Antonio Benlliure Gil, anch’essi pittori di grande fama.

La casa fu donata al Comune di Valencia da María Benlliure Ortiz, figlia di José e sorella di Peppino. Per quanto riguarda la visita della casa, si inizia ammirando il bellissimo giardino interno, ricco di alberi e impreziosito da ceramiche, sculture e fontane. In fondo, è possibile visitare quello che fu lo studio di pittura di José, in cui sono conservati cimeli di famiglia e bellissime opere d’arte.




La visita della casa principale, invece, inizia dal terzo piano, dove al momento è presente una mostra temporanea di quadri di Peppino Benlliure Ortiz, realizzata lo scorso anno per celebrare il centenario della sua morte, per passare poi al secondo piano che, invece, ospita quadri e sculture di Mariano e José Benlliure, alcuni risalenti al loro “periodo italiano”. José, infatti, si trasferì a Roma nel 1879 per studiare alla scuola spagnola e questo trasferimento incise moltissimo sulla sua produzione artistica.

Nel piano terra, invece, è possibile ammirare alcune sale con bellissimi arredi originali. In particolare, si può vedere la camera da letto, la sala da pranzo, lo studio adiacente, nel quale José trascorreva moltissimo tempo e la sala dei ritratti, una sala utilizzata prevalentemente per ricevere ospiti, dove possiamo vedere tra gli altri, gli splendidi divani fiorentini, acquistati in Italia per abbellire l’abitazione di Roma e portati a Valencia da José Benlliure e sua moglie María Ortiz, quando si ritrasferirono definitivamente qui a Valencia.

Nel complesso è una visita molto interessante, perché permette di stabilire un contatto più profondo con gli artisti della famiglia Benlliure, attraverso la conoscenza della loro casa, che si apre ai visitatori mostrando loro non solo i quadri e le opere, ma bensì lasciando scoprire gli ambienti dove molte di tali opere vennero create. È un viaggio attraverso la Valencia benestante di fino ottocento, in cui si possono ritrovare sculture e quadri sia degli stessi Benlliure che di Sorolla, mobili, ceramiche, tele e anche oggetti religiosi, rappresentativi dell’epoca. 




**INFORMAZIONI UTILI**

Dove: Carrer de la Blanqueria, 23, 46003, Valencia 

Orari: da martedì a sabato dalle 10 alle 14 e dalle 15 alle 19 – domenica dalle 9.30 alle 15 – lunedì chiuso

Prezzo: intero € 2,00 – ridotto € 1,00 – sabato, domenica e festivi entrata gratuita

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *