I Baños del Almirante di Valencia

Da poco riaperti a seguito di un restauro, i Baños del Almirante, o Bagni dell’Ammiraglio, sono davvero un luogo incantevole di Valencia.

Poco conosciuti e non facilmente raggiungibili, sono uno dei monumenti di Valencia che meritano senz’altro una visita. Io li visitati qualche giorno fa e ve li racconto!

Fatti costruiti nel 1313 dal cavaliere e giurista Pere de Vila-rasa, hanno una distribuzione interna e uno stile architettonico simile ai bagni arabi o hammam.

Appena varcato il portone di accesso, si entra in un vestibolo, una sala delimitata da otto colonne che era utilizzata per spogliarsi e rivestirsi e per conversare con gli altri bagnanti. Qui viene proiettato un video di una decina di minuti che mostra come le diverse sale venivano utilizzate all’epoca.




Dal vestibolo si accede alla sala fredda, l’unica sala che conserva ancora il pavimento originale e che era uno spazio di transizione. Due porte sulla destra conducono a un magazzino, in cui probabilmente venivano conservati gli oggetti utilizzati per il bagno, e a una latrina, che consisteva in una panca di legno con un foro circolare, dove sotto passava una conduttura con passaggio costante d’acqua.

Dalla sala fredda si accede alla sala tiepida, la più ampia. Qui i bagnanti passavano la maggior parte del tempo, grazie ai buoni livelli di calore e umidità. Dopo essersi insaponati e risciacquati, passavano poi alla sala calda, l’ultima e la più interna. Questa sala era una specie di sauna, con livelli di calore e di vapore molto elevati.

I soffitti di tutte le stanze sono adornati da splendidi lucernari di vetro a forma di stella, che un tempo lasciavano filtrare la luce ma non disperdevano il calore e il vapore e che ora creano bellissimi giochi di luce.

A partire dal XVI secolo l’attività dei bagni pubblici iniziò a decadere e pian piano vennero abbandonati. Durante il XIX secolo i diversi proprietari fecero dei pesanti lavori di ammodernamento che snaturarono l’antica pianta e stravolsero la struttura interna dei bagni.

Nel 1944 vennero dichiarati Monumento Storico-Artistico e nel 1959 vennero chiusi definitivamente. Vennero nuovamente riformati e diventarono una palestra fino al 1985, anno in cui vennero acquistati dalla Comunitat Valenciana, evento che decretò la loro rinascita.

Infatti, a seguito di imponenti lavori di restauro che cancellarono le trasformazioni operate negli ultimi due secoli, i bagni vennero riportati al loro stato originario.

Beh, se le immagini e il video vi hanno incuriosito, non perdetevi una visita a questi splendidi bagni.




**INFORMAZIONI UTILI**

Dove: Carrer dels Banys de l’Almirall, 3-5, 46003 València

Orari: da martedì a venerdì dalle 10 alle 18, sabato e domenica dalle 9 alle 14

Prezzo: entrata gratuita

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *