Agua de Valencia

Uno dei cocktail tipici di Valencia è quasi certamente l’Agua de Valencia. Ovviamente non si tratta di acqua del rubinetto ma, anzi, di un gustosissimo cocktail alcolico.

Gli ingredienti base di questa fresca e delicata bevanda sono: succo d’arancia, zucchero, champagne (o cava), un poco di gin e vodka.

Molto spesso però la ricetta originale viene un po’ rivisitata in molti bar, perciò potrebbe capitarvi di assaggiare anche cocktail un pochino diversi, magari ai quali è stato aggiunto del Cointreau o del Rum.




LE ORIGINI

Pare che l’origine di questo cocktail sia da far risalire al 1959 al Café Madrid di Valencia, uno dei locali storici della città, gestito all’epoca dal pittore Constante Gil. La leggenda narra che dei viaggiatori baschi, clienti abituali del locale, stanchi di bere la solita coppa di cava, il vino frizzante simile allo spumante che loro chiamavano “Agua de Bilbao”, chiesero al titolare di inventare una nuova bevanda. Fu così che Constante Gil aggiunse al vino un po’ di succo d’arancia, gin, vodka e zucchero e lo chiamò ironicamente “Agua de Valencia.

CALICE O BROCCA?

L’Agua de Valencia viene servita solitamente in brocche da ½ o da 1 litro e viene compartita tra più persone.




Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *