La Batalla de Flores

Domenica 31 luglio alle ore 20.00 si terrà la 125ª edizione della Batalla de Flores, cioè la Battaglia dei Fiori, festa che segnerà la chiusura della Feria de Julio.

Scopriamo insieme di cosa si tratta.

La Batalla de Flores consiste in una processione di carri allegorici che sfileranno per Paseo Alameda.

Dato l’importante anniversario, il 125º per l’appunto, sarà un’edizione speciale. Il percorso si allunga di circa 120 metri rispetto agli anni passati e saranno montati palchi in più, con più posti a sedere, quindi. A pagamento, s’intende.

In tutto sfileranno 41 carri, quasi tutti, purtroppo, trainati da cavalli. Di questi, 29 sono patrocinati dal Comune di Valencia.

LE ORIGINI

La Batalla de Flores, che si celebra dal 1891, rappresenta come detto l’atto finale della Feria de Julio ed è la sfilata di carri con battaglia di fiori più antica di Spagna.

Furono gli aristocratici e i borghesi valenciani a dare vita a questa festa floreale, per esibire il loro potere in maniera ostentosa e festeggiare l’arrivo delle vacanze, che si facevano in agosto.

Ora, invece, sono le fallas a organizzarla; dagli anni ’50, infatti, sono le commissioni fallere e le rappresentanti delle fallas a fare da protagoniste.

LA BATTAGLIA

Questa sfilata di carrozze, calessi e cavalli decorati con fiori dai migliori artisti falleros danno luogo a una competizione organizzata in diverse categorie, di cui la sezione speciale è anche la più importante. L’evento ha due aspetti principali. Una prima sfilata in cui le carrozze viaggiano lungo il percorso delimitato su Paseo Alameda davanti alla giuria, che li valuta assegnando loro dei premi. Poi è il momento della battaglia di fiori vera e propria. In questa guerra festosa e colorata sono coinvolte sia le persone che viaggiano sulle carrozze che il pubblico. I proiettili sono i fiori e come scudi vengono utilizzate delle racchette.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *